Germania: a che punto siamo con la Fatturazione Elettronica?

Home / Blog / Germania: a che punto siamo con la Fatturazione Elettronica?
Germania: a che punto siamo con la Fatturazione Elettronica?

Partiamo alla scoperta della Fatturazione Elettronica in Germania.

Di seguito, alcuni aspetti salienti del Paese (World Bank Open Data 2018):

Capitale: Berlino

Governo: Repubblica Federale

Popolazione: 82.9 milioni di abitanti

Valuta: Euro

PIL (dollaro): 3.997 trilioni

Digital Economy and Society Index (Commissione Europea – 2019)

La Commissione Europea monitora la competitività digitale degli Stati Membri attraverso l’indice DESI (Digital Economy and Society Index). Il report in questione analizza molteplici fattori:
1. Connettività: sviluppo della banda larga;
2. Capitale umano: competenze della società digitale;
3. Uso di Internet: attività dei cittadini grazie a Internet;
4. Integrazione delle tecnologie digitali: digitalizzazione delle imprese;
5. Servizi pubblici digitali: digitalizzazione delle PA.

Secondo l’indice DESI 2019 l’obiettivo è lo sviluppo delle infrastrutture tecnologiche, ma l’Europa è ancora lontana dall’obiettivo del 50% di sottoscrittori di banda e almeno a 100Mbps per il 2020. La principale criticità è l’incapacità di proporre iniziative di collaborazione e di interscambio per ridurre il divario tra i Paesi in termini di Digital Gap e di sviluppo delle competenze.

Negli ultimi anni la Germania si è posizionata al: 11° posto nel 2017, 13° posto nel 2018 e al 12° posto nel 2019.

Iniziative per far fronte alla digitalizzazione

La sfida del paese è lo sviluppo delle comunicazioni online nelle attività del settore pubblico:

Nel 2014 la Germania ha adottato l’Agenda Digitale 2014-2017;
Nel 2016 il Ministero Federale dell’Economia e dell’Energia ha presentato il piano “Digital Strategy 2025”;
Il Ministro di Stato per gli Affari Digitali annesso all’Ufficio del Cancelliere è entrato a far parte del nuovo governo nel 2018.

Statistica-germania-fatturazione

Secondo l’indice DESI, l’Unione Europea e la Germania si posizionano rispettivamente con un punteggio pari a 52.5 e 54.4.

I miglioramenti sono stati riscontrati in termini di formazione del capitale umano e integrazione della tecnologia digitale in azienda. Inoltre, è stato rilevato un incremento degli operatori specializzati in campo ICT rispetto al 2017.

Verso la digitalizzazione delle aziende e delle PA

In Germania la fatturazione elettronica ha un livello di diffusione estremamente ampio, soprattutto nei settori trainanti dell’economia quali l’Automotive e la Meccanica, il Retail e la sua filiera, la Chimica. Per l’interscambio delle fatture lo standard di riferimento è EDI EDIFACT Global Invoice, di gran lunga il formato più diffuso, spesso corredato da accordi privati volti a garantire autenticità dei documenti e conformità con le direttive comunitarie. Il “vecchio” formato EDI VDA 4906 è da anni in phase-out, seppur ancora in uso.

Nel 2014 è stato rilasciato un nuovo formato nazionale di fattura elettronica, ZUGFeRD 1.0, al fine di allargare la base di utilizzatori della fattura elettronica. Tuttavia, questo modello si è rivelato non compatibile con le recenti direttive europee in materia, inducendo quindi la Pubblica Amministrazione – pressata dalle scadenze Comunitarie – ad adottare dal 2017 un nuovo standard di riferimento (XRechnung) e successivamente ad aderire al network PEPPOL.

Dal 2019 il Forum for Electronic Invoicing Germany (FERD) ha rilasciato la versione 2.0 dello standard ZUGFeRD, volta a recuperare il gap tecnico e normativo.

Roadmap del paese

Il Consiglio di Pianificazione IT tedesco è l’organismo responsabile dell’implementazione di PEPPOL per le Fatture Elettroniche scambiate con gli enti pubblici federali. Per quanto riguarda la compliance normativa, il Governo crea la base legislativa, ma i Länder e gli organi municipali (Kommunalstellen) possono elaborare le proprie norme in materia.

Negli ultimi anni il legislatore ha concentrato i propri interventi in materia nei rapporti con le PA, agendo soprattutto su:

1. Nel giugno del 2017, le autorità pubbliche sono state chiamate ad adottare la fattura XRechnung. Nello specifico, si tratta di una specifica CIUS (Core Invoice User Specification) che rimanda alla normativa europea EN 16931 sulla Fatturazione Elettronica.
2. La legge sulla fattura elettronica (e-Bill law) è in vigore dal 2017 e ha integrato la normativa europea EN 16931 nei 16 Länder.
3. Nell’ottobre del 2018, il Consiglio di Pianificazione IT ha stabilito che ogni autorità pubblica deve essere raggiungibile tramite il canale PEPPOL. La normativa di riferimento è la direttiva europea 2014/55/UE.
4. Infine, nel giugno del 2018 KoSIT (Coordination Office for IT Standards) è diventato Autorità PEPPOL con sede a Brema.

Germania, caso studio sulla fatturazione elettronica

FATTURAZIONE ELETTRONICA: Overview

Autorità
Ministero Federale degli Interni (Bundesministerium des Innern)
Länder

Normativa
E-bill law (E-Rechnungsgesetz)
Regolamentazione Federale sulla Fatturazione (E-Rechnungs-Verordnung)
Singole direttive dei Länder
Direttiva europea 2014/55/EU

Standard
XRechnung
ZuGFeRD 2.0 (Zentraler User Guide des Forum elektronische Rechnung Deutschland)

HUB B2G
E-Rechnungs-Portal
Portale di ciascun Länder

Specifica CIUS
CIUS

Germania, caso studio sulla fatturazione elettronica

e-Bill law

La legge e-Bill law (aprile 2017) ed il regolamento sulla Fatturazione Elettronica (settembre 2017) stabiliscono l’entrata in vigore del sistema per tutte le Amministrazioni Federali indipendentemente dall’importo della fattura.

A tal proposito, la ricezione e l’elaborazione delle fatture sono decentralizzate in quanto gli enti pubblici possono decidere se elaborare la documentazione come dati strutturati o secondo un processo non automatizzato.

Infine, secondo il Decreto Legislativo E-Rechnungs-Verordnung, il KoSIT (ufficio di coordinamento per gli standard IT) si occupa dell’elaborazione di un formato elettronico conforme alle specifiche EN 16931 oltre ad essere l’Access Point PEPPOL tedesco.

La roadmap entro cui adattarsi al contesto normativo varia a seconda delle dimensioni aziendali. Di seguito, una breve classificazione.

PEPPOL: Scenario Normativo B2G
27/11/2020: Fornitori delle PA a livello federale
18/04/2020: Länder a livello regionale e comunale
18/04/2019: Amministrazioni governative a livello nazionale

Il forum tedesco sulla Fatturazione Elettronica (Forum elektronische Rechnung Deutschland) è stato fondato da Arbeitsgemeinschaft für Wirtschaftliche Verwaltung e.V. – AWV nel 2010. Essendo un forum neutrale, composto da membri di ministeri, organi governativi e associazioni del settore, mira a promuovere la Fatturazione Elettronica nel settore pubblico e privato.

Curiosità

Zentraler User Guide des Forum elektronische Rechnung Deutschland
Dal 2014 il forum FeRD promuove lo standard ZUGFeRD per implementare il sistema di Fatturazione Elettronica nel settore pubblico e privato. La versione 2.0, recentemente rilasciata, è conforme alle direttive ed alle specifiche Europee. Si tratta di un formato ibrido (PDF A3 con XML integrato) scelto perché accessibile alle aziende di ogni dimensione. Infatti può essere utilizzato sia nel formato PDF, quindi nella rappresentazione leggibile dei dati, sia nel contenuto XML, più strutturato ed adatto ad essere integrato nell’ERP aziendale.

Alla prossima tappa!

Stay tuned!