Fatturazione elettronica in Germania: FeRD rilascia ZUGFeRD 2.1.1

Home / Blog / Industries / Automotive / Fatturazione elettronica in Germania: FeRD rilascia ZUGFeRD 2.1.1
Fatturazione elettronica in Germania: FeRD rilascia ZUGFeRD 2.1.1

Aggiornamento sull’entrata in vigore della fatturazione elettronica in Germania: FeRD rilascia ZUGFeRD 2.1.1.

ZUGFeRD (Zentraler User Guide des Forum elektronische Rechnung Deutschland) è uno standard tedesco per la fattura elettronica ed è stato sviluppato da FeRD (Forum elektronische Rechnung Deutschland). FeRD è un’associazione tra agenzie governative ed enti privati, costituita nel 2010 su mandato del Ministero Federale dell’Economia e del Lavoro, con l’obiettivo di coordinare le esigenze crescenti del mercato sul tema della fatturazione elettronica.

Nel 2014 è stata rilasciata la prima versione dello standard ZUGFeRD 1.0. Questo modello è stato recentemente adeguato alla versione 2 e successive, in risposta alla disposizione comunitaria 2014/55/EU e alla conseguente specifica CEN EN16931.

Lo standard ZUGFeRD non è l’unico consentito dalla normativa tedesca, che in linea di principio ammette tutte le sintassi previste da EN 16931-2:2017. Ad esempio:

la Pubblica Amministrazione – pressata dalle scadenze comunitarie – predilige lo standard XRechnung secondo le specifiche KoSIT (Koordinierungsstelle für IT-Standards), ente governativo corrispondente all’italiana AgID ed autorità nazionale tedesca per il network Peppol;

le grandi multinazionali tedesche, soprattutto nei settori Automotive e Retail, presenti da decenni sui network EDI (Electronic Data Interchange), tendono ad adottare lo standard INVOIC UN/EDIFACT D14B.

I termini di adozione della fattura elettronica B2G in Germania sono i seguenti:

27/11/2020 per i fornitori delle PA a livello federale;

18/04/2020 per i Länder a livello regionale e comunale.

LEGGI ANCHE: Fatturazione elettronica 2020 novità dai Länder in Germania

Modello ZUGFeRD 2.1.1

La versione 2.1.1 è disponibile dal 1° luglio 2020. Questo aggiornamento di ZUGFeRD è conforme alla Direttiva 2014/55/EU e alla norma CEN EN 16931:2017. Inoltre, è completamente compatibile e tecnicamente intercambiabile con lo standard Factur-X 1.0 francese.

Sotto il profilo tecnico, ZUGFeRD 2.1.1 è un formato ibrido costituito da due componenti, PDF e XML incorporato:

Il PDF è la rappresentazione visiva del documento, regolamentata dallo standard ISO 19005-3:2012 (PDF/A-3). La versione A-3 è obbligatoria in quanto l’unica che consente di allegare file di formato XML.

Il file XML, basato sul modello semantico Cross Industry Invoice (CII) di UN/CEFACT, già in uso dalla versione 1.0, si presta all’elaborazione automatica tra sistemi. La versione UN/CEFACT di riferimento è la D16B, derivata dal Supply Chain Reference Data Model (SCRDM uncoupled).

Entrambe le componenti, utili nelle transazioni commerciali B2B, B2G e B2C, possono essere richieste separatamente in base alla piattaforma di riferimento.

A tal proposito, con l’ultimo aggiornamento è possibile utilizzare la fattura elettronica ZUGFeRD senza la componente PDF (che rimane fortemente raccomandata), dato che alcuni portali del settore B2G tedesco (Zentrale Rechnungseingangsplattform des Bundes e OZG-konforme Rechnungseingangsplattform) accettano solo la componente XML.

Per rimanere aggiornati sul mondo della fatturazione elettronica e non solo, seguici su LinkedIn!