Cloud Computing | Definizione e vantaggi

Home / Blog / Cloud Computing | Definizione e vantaggi
Cloud Computing | Definizione e vantaggi

Il Cloud Computing rappresenta un grande cambiamento rispetto alla visione tradizionale delle aziende in materia di risorse IT. Ecco i principali vantaggi e i modelli di servizio.

Se usi un servizio online per inviare posta elettronica, modificare documenti, guardare programmi TV, ascoltare musica oppure archiviare file, è il Cloud Computing che agisce dietro le quinte. Secondo il National Institute for Standards and Technology (NIST) il Cloud Computing è un insieme di servizi ICT disponibili on-demand o accessibili in modalità self-service tramite tecnologie Internet.

È un modello di successo perché offre una nuova fruizione delle tecnologie ICT (Information & Communication Technology) basata su rapida scalabilità e misurabilità dei livelli di performance. I pagamenti si calcolano così in base ai consumi, la gestione interna dell’IT è più dinamica, e il time-to-market della digitalizzazione è stato notevolmente ridotto.

I principali vantaggi del Cloud Computing sono:

agilità e flessibilità: Il Cloud è un ambiente ottimo per usufruire di metodologie Agile e DevOps e rendere l’azienda scalabile rispetto alle opportunità di business.
diminuzione del time-to-market: Il personale IT non deve più preoccuparsi della gestione infrastrutturale.
riduzione dei costi: Elimina i costi di gestione dell’infrastruttura e quelli di interruzione delle attività di business, ottimizzando la disponibilità degli asset nel medio-lungo periodo.
sicurezza e affidabilità: Inoltre, è un modello lean basato sul servizio e diminuisce le percentuali di sovra-allocazione delle risorse.

Applicazione del Cloud Computing

Le modalità di erogazione dei servizi Cloud sono variegate e si selezionano a seconda delle necessità della corporate. Solitamente i modelli di servizio più diffusi sono i seguenti:

SaaS, acronimo di Software as a Service, è un’applicazione fruibile direttamente via Internet, senza installazioni di software locale.
PaaS, acronimo di Platform as a Service, è una piattaforma le cui componenti di base (sistema operativo, database) sono gestite dall’utente, mentre il fornitore si occupa dell’hardware.
IaaS, acronimo di Infrastructure as a Service, è un’infrastruttura basata su hardware virtuale liberamente configurabile dall’utente, che il provider rende disponibile sul proprio hardware fisico.

Vuoi conoscere maggiori dettagli su questi trend e leggere utili consigli per il tuo business? Seguici su LinkedIn!