Seleziona una pagina

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa

In Spagna, il rapido sviluppo del settore Retail e l’ampia adozione dell’EDI hanno influenzato le decisioni normative e tecniche riguardanti la fatturazione elettronica B2B.

L’inclusione graduale della fatturazione elettronica per le imprese e i consumatori privati è parte integrante della legislazione “Creación y Crecimiento de Empresas” approvata dal governo spagnolo nel 2021:

  • Entro il 2023, le medie e grandi imprese sono tenute all’obbligo di e-invoicing.
  • Entro il 2025, anche le piccole imprese devono aderire all’obbligo di e-invoicing.

Il SII (Suministro inmediato de información) è il sistema designato per l’invio dei riepiloghi IVA all’AET (l’Agenzia delle Entrate Spagnola).

Dal 2018 il governo spagnolo gestisce la piattaforma gratuita FACeB2B.

Le tecnologie e specifiche tecniche della piattaforma sono le stesse di quella utilizzata per il B2G (FACe), per cui la fatturazione elettronica è obbligatoria già dal 2015.

 

Sistemi di e-Reporting

e- Reporting è un modello di comunicazione sviluppato per la trasmissione elettronica dei registri IVA per mezzo di tracciati XML.

Come in Francia, dove i settori Auto, Retail e Pharma sono molto sviluppati, anche in Spagna si è preferito, rispetto ad un modello centralizzato, uno schema misto.

Il cosiddetto schema ad Y francese abbina la fatturazione elettronica B2B senza intermediazione alle esigenze di controllo della finanza.

Allo stesso modo la Spagna abbraccia un modello ibrido per cui è sufficiente comunicare solo i dati IVA all’AET.

Questo tipo di modello è meno invasivo rispetto quello italiano dove la spinta a contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale è più forte.

 

Gli ostacoli da superare

Le fatture in genere devono essere in un formato di fatturazione elettronica XML o EDI, che in Europa varia da Paese a Paese.

Rispettare questo requisito dell’Unione Europea spesso significa collegarsi a un portale di fatturazione governativa online, utilizzando l’interscambio elettronico di dati (EDI), e formattare le fatture secondo uno standard specifico (come per l’Italia FatturaPA, per il caricamento sul Sistema di Interscambio – SdI).

Ci vogliono tempo e attenzione allo sviluppo per stabilire connessioni con ciascun portale e garantire che le fatture corrispondano al formato di consegna richiesto.

 

Ottenere compliance

Possiamo aiutarti a definire un piano per superare i problemi legati alla fatturazione elettronica in Europa.

Trova la soluzione per la connessione a ciascun portale e allo standard di fatturazione associato ad esso.

DMP è la piattaforma scalabile di servizi digitali per EDI che non richiede costi aggiuntivi per attivazioni o setup, conforme ai regolamenti internazionali di fatturazione elettronica e al network Peppol e integrata a SAP ECC e S/4 HANA.

Scopri di più sull’e-invocing in Spagna.