Automotive: Perché è importante digitalizzare?

Home / Blog / Industries / Automotive / Automotive: Perché è importante digitalizzare?
Automotive: Perché è importante digitalizzare?

In seguito al fenomeno della digitalizzazione in ambito amministrativo-commerciale, si pone sempre più attenzione ad alcuni aspetti della gestione, quali connettività, trasporto e monitoraggio dei dati all’interno della filiera automotive. Come gestirli?

Settore Automotive

La dematerializzazione dei documenti e la gestione elettronica del flusso informativo (Demand, Shipping Notification e Invoice) hanno rivoluzionato interamente i processi aziendali.

In che modo, nella filiera automotive?

Produttori di attrezzature e componentistica, distributori o stakeholder esterni giocano un ruolo trasversale all’interno di una catena di fornitura e di montaggio basata su molteplici attori. Gli obiettivi condivisi dall’intero sistema sono la riduzione dei costi di gestione e l’approvvigionamento delle forniture in fabbrica o al cliente al momento giusto e nelle quantità richieste.

Il buon funzionamento di questo sistema dipende dal modus operandi Just In Time (JIT).

Dunque, l’organizzazione deve essere gestita al minuto per evitare criticità che potrebbero comportare perdite in termini di costi e tempistiche all’interno di un panorama prevalentemente internazionale orientato verso il futuro. Basti pensare che anche il Salone dell’Auto di Ginevra 2021 pone attenzione a tematiche come cloud, sicurezza informatica, infrastrutture 5G, IoT, Intelligenza Artificiale e realtà aumentata sulla trasformazione digitale nel settore.

Le criticità in questione potrebbero riguardare questi aspetti:
Scambio di grandi volumi di informazioni, quali ordini, pianificazioni, avvisi di spedizione e di ricezione dei prodotti, specifiche tecniche in formato CAD/CAM o fatture;
Più protocolli di comunicazione per dialogare con gli interlocutori del settore;
Sicurezza nella trasmissione dei documenti;
Automatizzazione dei processi e conseguente riduzione degli errori;
Gestione semplificata della fatturazione in formato elettronico rispettando le normative dei Paesi in cui si opera.

Per stare al passo con scenari di questo tipo, è possibile affidarsi ad un Outsourcer, come Dedicated.

Come scegliere il partner ideale?

I fattori da analizzare durante la scelta possono essere molteplici. I principali sono i seguenti:
Supporto di un operatore con competenze di processo e di mercato;
Know-how ed esperienza specialistica per l’utilizzo delle innovazioni tecnologiche;
Efficienza dell’IT aziendale nel gestire il turnover ed il sovraccarico di lavoro cosi come nel ridurre i lead time;
Supporto nella gestione del traffico dati e garanzia di maggiore reperibilità;
Management delle attività di On-Boarding per connettere i trading partner di riferimento;
Scenari personalizzati di integrazione, gestione e pubblicazione delle informazioni grazie ad un’infrastruttura tecnologica progettata per essere affidabile nelle componenti tecnologiche di base e flessibile in quelle di business.

Una volta trovato il partner più adeguato, si sceglie anche il servizio.

Quale servizio?

Nel settore automotive, solitamente, parliamo di gestione EDI (Electronic Data Interchange), una metodologia di scambio dati tra sistemi informativi, ove mittente o ricevente sfruttano canali sicuri e formati predefiniti.

Si caratterizza per l’elevata industrializzazione del processo di interscambio dati, mirata a garantire stabilità e performance ai massimi livelli di mercato. Per questo motivo, il servizio EDI rappresenta una leva fondamentale per costruire rapporti commerciali continuativi ed efficienti e per affrontare la sfida della globalizzazione.

Per saperne di più, stay tuned!